Pre-defined Risk Assessment (PDRA)


I contenuti di questo sito si riferiscono a basi giuridiche che non sono in vigore.

Anche la PDRA (pre-defined risk assessment), vale a dire la valutazione del rischio predefinita, proprio come lo scenario standard, intende semplificare la procedura per l'ottenimento dell'autorizzazione, in quanto la classificazione del rischio SAIL (sulla base del metodo per la valutazione del rischio SORA) è già stata effettuata. Le PDRA servono, tuttavia, al rilascio di autorizzazioni per le operazioni con i droni più complesse. Le PDRA sono state sviluppate dall'AESA sulla base delle operazioni con i droni più comuni e recepite da tutti gli Stati membri.  

Affinché un'operazione di volo rientri in questa procedura di autorizzazione, l’operatore di volo deve confermare di aver soddisfatto tutte le condizioni previste dalla PDRA. Contrariamente agli STS i droni non devono disporre dell'etichetta di identificazione della classe. Inoltre, la procedura per l’ottenimento dell'autorizzazione secondo la PDRA non prevede specifici scenari come nel caso degli STS; quindi gli operatori di volo dispongono di una maggiore flessibilità nello svolgimento delle loro operazioni con i droni. 

Quali tipi di PDRA esistono?

In linea di principio ci sono due tipi di PDRA: PDRA-S e PDRA-G.

  • Mentre la PDRA-S, rispecchia gli STS europei (si tratta delle stesse operazioni con i droni senza etichetta di identificazione della classe), 
  • le PDRA-G comprendono le analisi del rischio di ulteriori operazioni specifiche con i droni, che si svolgono relativamente spesso nell'UE.
 

PDRA-S01

"Specchio" di STS-01

PDRA-S02

"Specchio" di STS-02

PDRA-G01 PDRA-G02
         
Contatto visivo  Sì, VLOS Sì, possibile con osservatore dello spazio aereo (EVLOS) Sì, possibile con osservatore dello spazio aereo (EVLOS) BVLOS
Zona sorvolata  sotto il controllo dell'operatore del drone sotto il controllo dell'operatore del drone scarsamente popolata scarsamente popolata
Spazio aereo controllato o non controllato  controllato o non controllato  non controllato  riservato
Altezza massima di volo  120m 120m 150m nessuna quota massima di volo
Caratteristiche operative del drone Dimensione caratteristica massima fino a 3 m e/o 34kJ Dimensione caratteristica massima fino a 3 m e/o 34kJ Dimensione caratteristica massima fino a 3 m e/o 34kJ Dimensione caratteristica massima fino a 3 m e/o 34kJ
Etichetta di identificazione della classe  non necessaria  non necessaria  non necessaria  non necessaria 
Conoscenze del pilota  Licenza di pilota remoto secondo la categoria aperta A2 e l'addestramento pratico presso un'entità riconosciuta. Licenza di pilota remoto secondo la categoria aperta A2 e l'addestramento pratico presso un'entità riconosciuta. Conoscenze individuali in base all'operazione pianificata. Acquisizione delle conoscenze rilevanti per l'operazione di volo.  Conoscenze individuali in base all'operazione pianificata. Acquisizione delle conoscenze rilevanti per l'operazione di volo. 
In dettaglio

Ulteriori informazioni


Ultima modifica 09.06.2021

Inizio pagina