UE STS


I contenuti di questo sito si riferiscono a basi giuridiche che non sono in vigore.

L'Agenzia europea per la sicurezza aerea (AESA) ha definito due scenari standard (STS-01, STS-02) che sono in vigore in tutti gli Stati membri. Nel caso dell’UE-STS, il richiedente può, mediante un apposito modulo, confermare all’autorità nazionale (UFAC) di soddisfare le condizioni previste. La procedura di autorizzazione secondo l'UE-STS (fatto salvo il recepimento del regolamento UE sui droni) entrerà in vigore a fine 2023.

EU STS-01
   
Contatto visivo  Si
Zona sorvolata  Sotto il controllo dell'operatore del drone, può essere popolata
Spazio aereo controllato o non controllato
Altezza massima di volo  120m
Caratteristiche operative del drone Dimensione caratteristica massima fino a 3 m e/o 34kJ
Etichetta di identificazione della classe  C5*
Conoscenze del pilota  Licenza di pilota remoto secondo la categoria aperta A2 e l'addestramento pratico presso un'entità riconosciuta (vedasi la scheda informativa qui sotto).
*se il drone è sprovvisto dell'etichetta di identificazione della classe può essere richiesta l'autorizzazione secondo il PDRA-S01.
EU STS-02
   
Contatto visivo  Sì, possibile con osservatore dello spazio aereo (EVLOS)
Zona sorvolata  Sotto il controllo dell'operatore del drone, scarsamente popolata
Spazio aereo controllato o non controllato
Altezza massima di volo  120m
Caratteristiche operative del drone Dimensione caratteristica massima fino a 3 m e/o 34kJ
Etichetta di identificazione della classe  C6*
Conoscenze del pilota  Licenza di pilota remoto secondo la categoria aperta A2 e l'addestramento pratico presso un'entità riconosciuta (vedasi la scheda informativa qui sotto).
*se il drone è sprovvisto dell'etichetta di identificazione della classe può essere richiesta l'autorizzazione secondo il PDRA-S02.

 

Ulteriori informazioni


Ultima modifica 18.10.2021

Inizio pagina