U-Space: lo spazio areo del futuro

Uspace

Droni civili: per molto tempo sono stati considerati «un nuovo fenomeno nel cielo» ma oggi tale tecnologia è diventata una componente fondamentale in diversi ambiti della nostra quotidianità: ispezioni, cartografie, generazione di dati meteorologici o produzione di energia elettrica. I droni civili sono inoltre utilizzati nei più diversi luoghi: ad es. in città, nelle regioni di montagna o nelle zone rurali. Nel quadro di operazioni umanitarie, i droni possono essere utilizzati per salvare vite umane o per rivoluzionare settori tradizionali come l'agricoltura grazie allo spargimento di prodotti fitosanitari o altre sostanze.

Qual è l'idea di fondo?

In tutto il mondo e, in particolare in Svizzera, si è sviluppato un fruttuoso ecosistema di droni che si avvale delle conoscenze di rinomate scuole universitarie svizzere nonché di promettenti start-up. Alla luce della rapida evoluzione tecnologica e della necessità da parte della società di sviluppare una mobilità più intelligente e processi maggiormente sostenibili ed efficienti, si prevede che in futuro tali tecnologie si svilupperanno rapidamente, creando numerosi nuovi settori di attività e trasformando quelli esistenti in modo permanente. Inoltre, le operazioni con i droni potranno diventare più complesse e svolgersi sempre più senza contatto visivo diretto o sorvolando zone urbane.

Proprio questo tipo di operazioni ci obbliga a riflettere su un'integrazione dei droni più sicura ed efficiente nello spazio aereo.

U-Space in breve

Il termine U-Space, conosciuto negli Stati Uniti come «unmanned aircraft system traffic management » (UTM), si riferisce all'insieme delle funzioni e delle procedure con un elevato livello di digitalizzazione e automazione che intendono garantire un accesso allo spazio aereo più sicuro, efficiente ed equo visto il numero crescente di operazioni con i droni. L'U-Space fornisce quindi un quadro di riferimento per facilitare lo svolgimento di operazioni di volo di ogni tipo in tutte le classi dello spazio aereo e di contesto; al contempo verrà assicurata una coesistenza ordinata con l'aviazione con occupanti e la sicurezza aerea. 

A che punto siamo oggi? 

Quali servizi U-Space sono disponibili?

Nell'U-Space, per svolgere l'operazione di volo tutti gli operatori di droni hanno la possibilità di scegliere i servizi che meglio si addicono alle loro esigenze, al tipo di volo pianificato e alla zona. Nel suo piano U-Space (ConOps), l'UFAC ha illustrato tutti i servizi all'interno dell'architettura U-Space descrivendoli nel dettaglio. Alcuni di essi sono già stati implementati, mentre altri lo saranno a breve o sono ancora in fase di elaborazione.

La seguente lista offre una panoramica dei servizi che sono già stati implementati o sono in fase di implementazione nel quadro del SUSI:

 

Documenti

Rapporto dimostrazione del servizio U-Space riguardo all’identificazione da remoto (RID) (PDF, 6 MB, 27.09.2019)Questo rapporto documenta i risultati della dimostrazione del servizio U-Space riguardo all’identificazione da remoto.

Master Agreement RID (EN) (PDF, 207 kB, 08.12.2020)Tutte le imprese che hanno partecipato allo sviluppo e alla messa a disposizione di RID hanno formalizzato il loro impegno nel quadro del Master Agreement.

Swiss U-Space concept of operations (ConOps) (EN) (PDF, 849 kB, 07.04.2020)Piano U-Space: una descrizione sistematica di ruoli, servizi e dell'architettura generale dell'U-Space.

Declaration of Intent: FOCA and FAA (EN) (PDF, 459 kB, 13.04.2021)Nel quadro di questo contratto l'UFAC e l'Amministrazione federale dell'aviazione degli Stati uniti (FAA) hanno formalizzato la loro stretta collaborazione nell'ambito dell'U-Space.

Comunicati stampa


Ultima modifica 13.04.2021

Inizio pagina