Manutenzione agli aeromobili

I lavori di manutenzione agli aeromobili possono essere eseguiti di norma soltanto da aziende o personale specializzato che dispongono della necessaria autorizzazione. L'UFAC rilascia un'autorizzazione d'esercizio per i lavori di manutenzione alle aziende che, nell’ambito di una verifica, dimostrano l'adempimento dei requisiti legali. A seconda della dimensione dell'azienda e della complessità delle attività da svolgere, la procedura di autorizzazione può durare anche diversi mesi.

Dopo il rilascio dell'autorizzazione d'esercizio, le aziende di manutenzione sono periodicamente sottoposte a ispezioni o audit effettuati dall'UFAC. Se vengono riscontrate non conformità, l'azienda deve porvi definitivamente rimedio entro il termine impartito dall'UFAC.

Le autorizzazioni d'esercizio rilasciate hanno validità illimitata. Tuttavia, le aziende sono tenute a comunicare all'UFAC, prima dell'attuazione, tutte le modifiche che potrebbero avere ripercussioni sull'autorizzazione. L'UFAC stabilisce caso per caso, tenendo conto delle circostanze e dei requisiti minimi, le condizioni o le restrizioni per la prosecuzione dell'esercizio.

Vigilanza dell'UFAC sulle aziende che svolgono manutenzione per aeromobili di Stati Uniti, Canada e Brasile

In futuro, le aziende che eseguono lavori di manutenzione su aeromobili registrati negli Stati Uniti, in Canada e in Brasile non dovranno più sottoporsi anche alla vigilanza da parte delle autorità aeronautiche FAA, TCCA e ANAC. L'UFAC ha firmato un accordo in tal senso con la FAA, denominato BASA-MIP, un working-arrangement con la TCCA e un MOU con l'ANAC.

Queste intese rappresentano uno sgravio per tutte le aziende di manutenzione svizzere munite della necessaria certificazione. Da un lato, si evitano costi aggiuntivi elevati e una ridondanza a livello di vigilanza, dall'altro, in futuro l'UFAC può svolgere attività di vigilanza per conto delle autorità FAA, TCCA e ANAC.

Per le aziende ciò significa nettamente meno lavoro aggiuntivo e costi inferiori rispetto a prima. In futuro, per ottenere e mantenere una certificazione FAA, TCCA e ANAC è sufficiente una rispondenza (compliance) con il diritto europeo (parte AESA 145) e con alcune disposizioni supplementari, le «special conditions», che sono elencate nelle normative corrispondenti. Questi accordi sono conformi a quelli dell'AESA.

Bilateral Aviation Safety Agreements (BASA, working-arrangement e MOU)

Gli accordi sono pubblicati sul sito Internet: "Sicurezza - Affari internazionali - Accordi tecnici".

Ulteriori informazioni

Contatto

Ufficio federale dell'aviazione civile UFAC

Ronald Meier

ronald.meier@bazl.admin.ch

Stampare contatto

https://www.bazl.admin.ch/content/bazl/it/home/fachleute/luftfahrzeuge/instandhaltung-an-luftfahrzeugen.html