Stay Safe

Stay Safe

Tra gli sforzi intrapresi per rafforzare la sicurezza aerea, la responsabilità individuale assume un ruolo centrale. Con la campagna « stay safe! », l’Ufficio federale dell’aviazione civile (UFAC) intende sensibilizzare gli operatori del mercato sull’argomento, pubblicando saltuariamente delle informazioni sotto forma di manifesti, volantini o testi elettronici.

Per l’UFAC è essenziale che i vari attori dell’aviazione generale possano incontrarsi per discutere e informarsi reciprocamente su temi relativi alla sicurezza in ambito di aviazione.

Nel 2013, sfruttando le possibilità offerte dai social media, l’UFAC ha deciso di attivare su Facebook la piattaforma Stay Safe dando così la possibilità agli utilizzatori di assumere un ruolo attivo. Le caratteristiche di questo canale di comunicazione permettono di pubblicare misure e consigli di sicurezza, ma anche di presentare degli avvenimenti reali affinché gli utenti possano commentarli e trarne degli insegnamenti dal punto di vista tecnico. Questo crea quindi uno scambio benefico fra l’UFAC e gli altri attori in gioco. I temi presi in considerazione interpellano e riguardano tutti gli utenti dello spazio aereo: piloti di aerei e elicotteri, parapendisti, paracadutisti e utenti di alianti, meccanici e personale di aerodromi, piloti di droni e appassionati a vario titolo sono tutti invitati a intervenire alle discussioni.

A tal fine, l’Ufficio pubblica saltuariamente informazioni sotto forma di manifesti, volantini o testi elettronici. Imperniate su temi attuali rilevanti per la sicurezza, tali comunicazioni forniscono agli attori dell’aviazione civile spunti di riflessione e proposte su come attuare il controllo autonomo in questo settore.

Contatto

Ufficio federale dell’aviazione civile UFAC

Gestione della sicurezza e dei rischi (SRM)
3003 Berna
Svizzera
Fax: +41 58 463 59 83

srm@bazl.admin.ch

Stampare contatto

https://www.bazl.admin.ch/content/bazl/it/home/professionale/gestione-della-sicurezza-e-dei-rischi/stay-safe-/campagna---stay-safe---.html