Apertura esplosiva del portellone di aeromobili parcheggiati

Incidente Finlandia 2018 (Fonte: Relazione d'inchiesta L2018-01, Safety Investigation Authority)
Incidente Finlandia 2018 (Fonte: Relazione d'inchiesta L2018-01, Safety Investigation Authority)

 

 

FOCA SAND 2019-002

Problematica

Nel febbraio 2019 si è verificato il seguente inconveniente presso l'aeroporto di Ginevra: l'unità di precondizionamento dell'aria (PCA) è stata collegata ad un Airbus A320 per la sosta notturna. La PCA è stata messa in funzione con i portelloni e la «outflow valve» (valvola di deflusso dell'aria) chiuse. Questo ha causato una sovrapressione nella cabina la mattina dopo, con conseguente esplosione al momento dell'apertura del portellone da parte dell'equipaggio. Un membro ha riportato ferite lievi e il ponte passeggeri è stato danneggiato.

Oltre a questo recente caso verificatosi a Ginevra, a livello internazionale sono stati rilevati altri inconvenienti e incidenti analoghi, durante i quali a causa dell'apertura esplosiva di un portellone membri dell'equipaggio sono stati feriti o hanno perso la vita all'interno o all'esterno dell'aeromobile. Ad esempio, nel 2018 in Finlandia un membro dell'equipaggio è deceduto sul luogo dell'incidente a seguito dell'apertura esplosiva del portellone del velivolo.

Sono esposti a questo rischio gli equipaggi di volo, il personale di assistenza a terra e quello addetto alla manutenzione dell'aeromobile.

Causa

La causa principale di questi eventi risiede nello sviluppo accidentale di un eccesso di pressione all'interno e all'esterno dell'aeromobile. Una tale differenza di pressione può verificarsi quando l'unità di precondizionamento dell'aria è alimentata dall'unità di potenza ausiliaria (auxiliary power unit; APU) o da un'altra fonte esterna, mentre i portelloni dell'aeromobile nonché la «outflow valve» sono chiusi.

Misure

A seconda del tipo di aeromobile occorre rispettare determinate procedure per evitare il crearsi di una sovrapressione. Le informazioni relative a tali procedure devono essere diramate regolarmente e i relativi corsi di aggiornamento organizzati periodicamente. L'equipaggio e il personale addetto all'assistenza a terra devono poter riconoscere i segnali di una sovrapressione all'interno dell'aeromobile: 

• tutti i portelloni, le finestre e la «outflow valve» sono chiusi;
• l'APU o un'altra fonte di alimentazione esterna è in funzione/collegata;
• il portellone del velivolo è insolitamente difficile da aprire;
• segni fisici percepiti all'interno dell'aeromobile (pressione nelle orecchie, senso di oppressione al petto).

EASA safety information bulletin

Nel febbraio 2019, l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (AESA) ha pubblicato il bollettino informativo sulla sicurezza 2019-2 «Explosive Door Openings on Parked Aeroplanes, SIB 2019-2». Il bollettino illustra il problema e formula raccomandazioni destinate alle compagnie aeree, alle organizzazioni per l'allenamento, alle imprese di manutenzione e agli aerodromi:  

EASA SIB 2019-2: https://ad.easa.europa.eu/ad/2019-02

Altre fonti  

Rapporto d'inchiesta L2018-01 sull'incidente all'aeroporto di Kittilä (Finlandia) del 4 gennaio 2018

Articolo della Flight Safety Foundation

 

 
 
 
https://www.bazl.admin.ch/content/bazl/it/home/professionale/gestione-della-sicurezza-e-dei-rischi/stay-safe-/raccomandazioni--sand-/Explosionsartige_Tueroeffnung.html