Controlli del tasso alcolemico dell'equipaggio

Alkoholkontrollen

A partire dalla primavera 2022, nell'ambito delle ispezioni a terra (ramp inspection) in Svizzera, gli equipaggi saranno sottoposti a dei controlli del tasso alcolemico aleatori. I controlli avverranno senza motivo e senza bisogno di ragionevole sospetto.

Come reazione diretta allo schianto di un aeromobile A320 della Germanwings nel 2015, subito dopo l'incidente la Commissione europea ha istituito un gruppo di lavoro con il compito principale di esaminare i fattori determinanti (scatenanti) nell’imminenza dell’incidente. L'obiettivo di questa task force di Germanwings era quindi indentificare possibili punti critici e definire contromisure adeguate in particolare nell'ambito del benessere psico-fisico dei piloti e dell'equipaggio. A seguito delle indagini, a livello europeo sono state create varie basi giuridiche che riguardano l'esecuzione dei controlli del tasso alcolemico di piloti ed equipaggio.

Sulla base del regolamento (UE) n. 965/2012 della Commissione del 5 ottobre 2012, modificato dal regolamento (UE) 2018/1042, e delle relative istruzioni di attuazione, la Svizzera recepirà tali prescrizioni nell'ambito della revisione della legge sulla navigazione aerea (LNA) e garantirà l'attuazione a partire dalla primavera 2022, con il sostegno operativo dei rispettivi servizi di polizia. La responsabilità principale è quindi dell'UFAC, anche se l'attuazione effettiva dei controlli del tasso alcolemico è garantita dalla polizia.

Quando viene eseguito un controllo del tasso alcolemico?

Il controllo del tasso è di regola effettuato nel quadro di un'ispezione a terra e, se possibile, in collaborazione con la polizia locale. Per il momento non sono previsti controlli da parte dell'UFAC. I controlli del tasso alcolemico sono sostanzialmente analoghi a quelli effettuati per il traffico stradale. Diversamente dai controlli su strada, in questo caso però un valore positivo, se confermato, ha comunque conseguenze drastiche per il membro dell'equipaggio interessato. I controlli del tasso alcolemico sono effettuati in modo da garantire la massima discrezione possibile.

Come si svolge un controllo del tasso alcolemico?

La procedura del controllo si basa in linea di principio sull'AMC1 ARO.RAMP.106 (b)(1)(2) e (c), e si svolge come segue:

• annuncio del controllo;
• controllo 1 (pre-controllo);
• risultato 1.

Se il risultato è positivo:

• controllo 2 (con valore probatorio);
• risultato 2.

I membri dell'equipaggio, prima fra tutti il comandante, vengono informati dall'UFAC, subito dopo l'imbarco, in merito al previsto test alcolemico e alla sua portata. In linea di principio, viene testato l'intero equipaggio, prassi a cui si deroga solo in casi giustificati (breve durata dello stazionamento, passeggeri a bordo, ecc.). Se il controllo avviene al di fuori dell'aeromobile, i membri dell'equipaggio vengono sottoposti al controllo senza previa comunicazione al comandante.

In caso di conferma della positività, secondo l'AMC1 ARO.RAMP.106 (d), l'UFAC informa del risultato il membro dell'equipaggio in questione, l'autorità responsabile dell'operatore e l'autorità responsabile del membro dell'equipaggio interessato. Se la responsabilità della licenza di pilota e del certificato medico di idoneità al volo ricade su diverse autorità, esse saranno informate separatamente. Inoltre, le eventuali misure operative sono garantite dagli ispettori. Infine, il membro dell'equipaggio che è risultato positivo viene «sospeso» da ulteriori attività. Eventuali altre misure amministrative saranno assicurate dal Ministero pubblico cantonale o dal Ministero pubblico della Confederazione .

Quali dispositivi di misurazione vengono impiegati?

Per i controlli del tasso di alcolemia vengono impiegati i cosiddetti etilometri precursori. Tali dispositivi di misurazione, nonché la loro funzionalità e calibrazione, sono di responsabilità della polizia. Ciò riguarda in particolare gli etilometri autorizzati dai tribunali per i quali è necessaria un'ammissione da parte dell'Istituto federale di metrologia (METAS). Gli intervalli di mantenimento e di calibrazione prescritti dall'ordinanza del DFGP sugli strumenti di misurazione dell’alcol nell’aria espirata (OMAA, RS 941.210.4), in particolare all'articolo 6, devono essere rispettati e i relativi protocolli mantenuti.

Cosa succede se ci si rifiuta di fare un controllo del tasso di alcolemia?

Il rifiuto di sottoporsi a un controllo del tasso di alcolemia viene equiparato a un accesso negato in conformità con le norme AMC1 ARO.RAMP.106 Test alcolemici (e) e ORO.GEN.140 Accesso per operatori UE o la TCO.115 Accesso per operatori di Paesi terzi (regolamento UE n. 452/2014). Il volo o le preparazioni dello stesso devono essere interrotte.

Informazioni complementari

https://www.bazl.admin.ch/content/bazl/it/home/professionale/traffico-aereo/ramp_inspections/alkoholkontrollen.html