Organizzazione dell’aviazione civile internazionale (OACI)

L'OACI è un’organizzazione delle Nazioni Unite (ONU). La sua sfera di attività comprende in primo luogo le tecniche della navigazione aerea, i trasporti aerei, l’assistenza tecnica e il diritto aereo. Essa ha sede a Montreal e conta 190 Stati membri, per cui può essere considerata un’organizzazione a carattere universale.

L'organizzazione dell’aviazione civile internazionale (OACI) è basata sulla Convenzione relativa all’aviazione civile internazionale, firmata a Chicago il 7 dicembre 1944. Secondo l’articolo 44 della Convenzione, l’organizzazione ha per scopi e obiettivi di elaborare i principi e la tecnica della navigazione aerea internazionale e di promuovere la pianificazione e lo sviluppo dei trasporti aerei internazionali. Essa lo fa emanando norme e raccomandazioni di natura tecnica, armonizzando il diritto aereo, cercando soluzioni nei settori dell’economia e dell’ambiente e attraverso la sua attività per quanto concerne la cooperazione tecnica. Negli ultimi tempi, essa ha assunto anche compiti di sorveglianza nel quadro di un programma mondiale di vigilanza sull’applicazione degli standard in materia di sicurezza tecnica e delle misure volte a prevenire atti di terrorismo.

L'organizzazione vanta due organi direttivi: l'Assemblea e il Consiglio. Quest’ultimo è l’organo esecutivo dell’OACI. Attualmente, esso è composto da 36 membri che rappresentano altrettanti Stati. Il Consiglio viene eletto ogni 3 anni dall’Assemblea. I suoi compiti principali sono: la convocazione dell’Assemblea, l’esame e l’approvazione di tutte le direttive e le raccomandazioni tecniche ed economiche e l’appianamento di eventuali divergenze in materia aeronautica tra due o più Stati membri.

Dal 1980, la Svizzera fa parte di una comunità d’interessi denominata Gruppo ABIS (Austria-Benelux-Ireland-Switzerland-Portugal). Ogni tre anni, secondo un principio di rotazione, uno degli Stati membri del gruppo presenta un candidato all’elezione del Consiglio. In questo modo la Svizzera può sempre (sempreché venga eletto il candidato del gruppo, come finora è sempre avvenuto) difendere i suoi interessi, in modo diretto o indiretto. Un numero crescente di Stati ha la possibilità di partecipare ai lavori di quest’organo. L’attual rappresentant del gruppo al Consiglio è uno belga, Geoffray Robert. L’organizzazione dispone inoltre di un organo consultivo tecnico permanente composto da 19 esperti, la commissione della navigazione aerea. Attualmente, il gruppo ABIS è rappresentato da un austriaco, Christian Schleifer.

Ulteriori informazioni

https://www.bazl.admin.ch/content/bazl/it/home/sicurezza/affari-internazionali/organizzazione-dellaviazione-civile-internazionale--oaci-.html