Categoria transitoria

Tutti i droni utilizzati nella categoria «aperta» devono disporre di un'etichetta di identificazione della classe (C0, C1, C2, C3, C4). I droni sprovvisti di etichetta di identificazione della classe rientrano nella categoria transitoria, alla quale si applicano regole leggermente diverse.

Disposizioni transitorie per i droni senza identificatione della classe

I primi droni con etichetta di identificazione della classe saranno disponibili gradualmente a partire dalla fine del 2022. Questi prodotti soddisfano le esigenze attuali e possono essere usati senza restrizioni.

Regole per droni sprovvisti di etichetta di identificazione della classe

I droni sprovvisti di etichetta di identificazione della classe possono essere utilizzati secondo le regole della categoria transitoria che diventano sempre più restrittive:

Regole fino a dicembre 2023
Peso Certificato Operazione secondo Ulteriori restrizioni operative
<250g Non richiesto A1 Nessuna
<500g A1/A3 A1 Nessuna
<2kg A1/A3 + A2 A2 Distanza orizzontale di almeno 50m dalle persone non coinvolte
<25kg A1/A3 A3 Nessuna
Regole da gennaio 2024
Peso Certificato Operazione secondo Ulteriori restrizioni operative
<250g Non richiesto A1 Nessuna
<25kg A1/A3 A3 Nessuna

Perché il mio drone deve disporre della marcatura CE e dell’etichetta di identificazione
della classe?

   
Marcatura CE Con la marcatura CE il produttore dichiara che il suo drone soddisfa i requisiti tecnici in vigore. In questo modo assicura che il dispositivo rispetta gli standard di sicurezza e qualità. 
Etichetta di identificazione della classe  L’etichetta di identificazione della classe stabilisce le possibilità di esercizio del drone nonché i requisiti che il pilota deve soddisfare.

 

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 25.01.2023

Inizio pagina